Oggi parliamo di... CASHMERE

Le fibre di cashmere si ricavano dal vello di una particolare specie di capre, comunemente chiamate capre cashmere che vengono allevate in paesi come Iran, Russia, Afghanistan, Turchia, India e Mongolia. Per proteggersi dai rigori del clima, le capre cashmere possiedono due manti: uno superficiale, formato da peli grossolani, e uno più vicino al corpo, composto da una lanugine corta, sottile e molto calda, detta duvet. A primavera, i pastori tagliano prima i crini esterni con le forbici e poi raccolgono la parte più fine con appositi pettini dai denti lunghi. Le fibre dei due manti della capra vengono quindi separate, perché solo il duvet costituisce il cashmere propriamente detto.

Per l'autunno/inverno 2017/2018 vi proponiamo un filato puro composto per il 25% da CASHMERE e per il 75% da LANA MERINO (merinos, è una razza di pecora apprezzata soprattutto per il suo vello, da cui si ottiene una lana molto fine e pregiata), gomitoli da 25 grammi da lavorare con ferri del 3,5/4. Il filato è di una morbidezza unica, piacevole sulla pelle ed estremamente delicato. Noi lo proponiamo in 6 varianti di colore che trovate qui.


Oggi parliamo di... ANGORA

L'angora è un tipo di lana pregiata prodotta con il pelo del coniglio d'angora.

Stiamo sferruzzando per voi..

Stiamo creando.. E sì, saremo di parte ma la nuova collezione F/W 2017/2018 si preannuncia spettacolare.

Non è mai troppo caldo per la lana!

Ah, la lana! Tutti la amano nei mesi più freddi, ma non fa mai troppo caldo per portarla, lo sapevate?

Ma da dove arrivano punti e motivi?

Ogni punto ha una sua storia. Cominciamo oggi un cammino per capire l'origine e la storia dei punti maglia principali. Pronte???

Chi ben comincia è a metà dell'opera!

Si fa presto a dire avvio! Avviare correttamente le maglie, in maniera regolare ed elastica è necessario per la realizzazione di un capo dall’aspetto soddisfacente e professionale. Esistono decine di metodi per avviare le maglie. Impariamo a conoscere i più diffusi, e a scegliere quando usarli.

Il lavoro a maglia fa bene a tutti!

Lanaterapia: utile, costruttiva, divertente, adatta a tutti, uomini e donne, grandi e piccini. Il lavoro a maglia è diventato un vero e proprio fenomeno sociale che genera una serie di benefici.

Il segreto meno segreto del mondo? Osare!

Non omologarsi e seguire il proprio gusto ed il proprio istinto fa la differenza!

La maglia rasata si arriccia sui bordi?

Risolvere questo inconveniente è facile!