Si fa presto a dire lana

Sono molti i filati naturali di origine animale presenti sul mercato, ognuno con le sue proprietà specifiche che si differenziano a seconda dell’animale che lo ha prodotto e anche della sua età, più è giovane e maggiore è la finezza. La più economica sul mercato è la lana di montone, molto resistente all’umidità mentre quella di agnello è indicata quando le temperature sono piuttosto rigide. La più pregiata lana di pecora al mondo è la lana merinos che, grazie alla sottigliezza della sua fibra, presenta un filato particolarmente leggero ma molto resistente all’usura il cui effetto isotermico permette di mantenere il calore prodotto dal corpo.
 
Il livello sale con l’alpaca, una fibra pregiata legata ai camelidi presenti in Sud America, sette volte più calda e molto più morbida della lana di pecora, è molto utilizzata per produrre maglioni e sciarpe e, non contenendo lanolina, non infeltrisce e non causa reazioni allergiche ergo è tollerata anche dai bambini. Bella da vedere con quelle sue innumerevoli sfumature naturali e morbida al tatto come la seta, oltre a essere incredibilmente calda e leggera, la fibra del vello dell’Alpaca è molto resistente. Essendo una rarità, i suoi prezzi sono piuttosto elevati. Tra i filati preziosi spicca anche il Mohair ovvero una fibra tessile molto pregiata, costituita dal vello, lungo e morbido, della capra d’Angora molto in voga per le pellicce. Superiore la qualità del Kid Mohair, ovvero la lana derivante dalla prima tosatura dei capretti d’angora a 6 mesi di età, prodotto molto fine utilizzato per realizzare pullover invernali, ma anche primaverili o estive, facendo tesoro di quella lucentezza e morbidezza uniche.
 
Forse non in molti la conoscono, parliamo della vigogna, ovvero del vello di un camelide che vive sulle Ande da cui si ricava la più fine e la più rara fibra del mondo nota molti come "l’oro dei tessuti di lana” tanto che veniva usata dagli antichi Inca per tessere le vesti del re e, considerata la sua rarità, è una delle lane più care in commercio.
 
La regina delle regine è lei, la lana di Cashmere, o Kashmir così chiamata in quanto prodotta da capre originarie della medesima regione asiatica il cui filato, ancora più sottile della lana di vigogna, le dona estrema morbidezza e leggerezza permettendo di tenere straordinariamente al caldo dato il suo potere isolante 10 volte quello della lana. Questo filato è particolarmente ricercato per via della sua finezza ma, essendo prodotto in quantità ridottissime da ogni singola capra, è annoverato tra i beni di lusso.

(Fonte: Stile.it)


Nuova collezione filati F/W 2018/2019: Ispe

La nostra proposta filati F/W 2018/2019 si completa con la linea di prodotti ISPE, società di Padova dalla quale acquistiamo da anni le nostre linee continuative di lana e cotone.

Nuova collezione filati F/W 2018/2019: Valeria Lanas

Oggi vi parliamo della seconda azienda che abbiamo selezionato per comporre la nostra proposta di filati per la stagione invernale. Andiamo in Spagna, più precisamente a Castellar del Vallès vicino a Barcellona per conoscere l'azienda VALERIA LANAS.

Nuova collezione filati F/W 2018/2019: Laines du Nord

Tutto parte dal filato. Oggi parliamo di: LAINES DU NORD.

Oggi parliamo di... CASHMERE

Il cashmere è una fibra particolarmente rara e preziosa. Ogni anno, infatti, si producono solo 5 milioni di chilogrammi di cashmere in tutto il mondo.

Stiamo sferruzzando per voi..

Stiamo creando.. E sì, saremo di parte ma la nuova collezione F/W 2017/2018 si preannuncia spettacolare.

Non è mai troppo caldo per la lana!

Ah, la lana! Tutti la amano nei mesi più freddi, ma non fa mai troppo caldo per portarla, lo sapevate?

Ma da dove arrivano punti e motivi?

Ogni punto ha una sua storia. Cominciamo oggi un cammino per capire l'origine e la storia dei punti maglia principali. Pronte???

Chi ben comincia è a metà dell'opera!

Si fa presto a dire avvio! Avviare correttamente le maglie, in maniera regolare ed elastica è necessario per la realizzazione di un capo dall’aspetto soddisfacente e professionale. Esistono decine di metodi per avviare le maglie. Impariamo a conoscere i più diffusi, e a scegliere quando usarli.

Il lavoro a maglia fa bene a tutti!

Lanaterapia: utile, costruttiva, divertente, adatta a tutti, uomini e donne, grandi e piccini. Il lavoro a maglia è diventato un vero e proprio fenomeno sociale che genera una serie di benefici.

Il segreto meno segreto del mondo? Osare!

Non omologarsi e seguire il proprio gusto ed il proprio istinto fa la differenza!

La maglia rasata si arriccia sui bordi?

Risolvere questo inconveniente è facile!